Electronic Orphanage: le rovine della Rete > MACRO Roma


 

Mercoledì 27 giugno alle 18.18, presso l’Auditorium del MACRO, l’architetto e designer Andreas Angelidakis (Atene, 1968) incontra il pubblico di Roma. La ricerca di Angelidakis si concentra sul paesaggio e l’urbanistica dell’World Wide Web e sui rapporti fra reale e virtuale, arte e architettura, rovina e costruzione.

Angelidakis considera la rovina come edificio che mette in scena eventi passati, adattandosi e modificandosi nel tempo. Anche il “paesaggio” di internet contiene rovine quali i social network non più attivi. Mentre nello spazio Area Angelidakis espone il suo “visual-manifesto”, nel corso dell’incontro si intende discutere della possibilità che anche il virtuale abbia una sua decadenza, come un progetto mai realizzato che costituisce una “rovina concettuale”. Prendono parte all’incontro i curatori Francesco Ragazzi e Francesco Urbano: sono loro il “coro” cui spetta il compito di interagire con Angelidakis, confrontandosi apertamente sulle sue teorie.

L’appuntamento fa parte del programma MACROeo (electronicOrphanage), curato da Miltos Manetas. Nello spazio Area, inoltre, Angelidakis espone il proprio pensiero attraverso un “visual-manifesto”.

Andreas Angelidakis (Atene, 1968) è un architetto greco-norvegese. Membro del movimento Neen, ha partecipato al primo electronicOrphanage di Miltos Manetas a Los Angeles. Nel 2000 ha esposto alla Biennale di Architettura di Venezia.

 

 

www.museomacro.org

Commenti

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: