Jonas Mekas @ Reykjavik Film Festival

JONAS MEKAS. Like a Flower in a Field
a cura di Francesco Urbano Ragazzi
 
Reykjavik International Film Festival
Inaugurazione: Martedì 2 Ottobre ore 18,00
Ásmundarsalur, Freyjugata 41, 101 Reykjavík, Iceland
 

 

Like a Flower in a Field è la prima mostra personale di Jonas Mekas in Islanda, un’ode alla vita e alle sue infinite, imprevedibili manifestezioni. A cura di Francesco Urbano Ragazzi, il progetto fa parte del programma ufficiale del Reykjavik International Film Festival di cui Mekas è ospite d’onore. La mostra inaugura presso Ásmundarsalur il giorno 2 Ottobre e comprende una serie di film digitali, di wall drawings e di still da pellicola che insieme rappresentano la prolifica ricchezza dell’opera del grande maestro del cinema d’avanguardia.
 
Like a Flower in a Field mostra alcuni frammenti felici della storia di Mekas facendoli mescolare allo spettatore in libere associazioni. Sui monitor scorrono in loop tre montaggi dal diario online di Mekas, un’opera monumentale tuttora in corso sul sito jonasmekas.com. Il diario digitale del cineasta, iniziato nel 2006- ben prima della diffusione dei social network- si basa proprio sulla condivisione diretta di video realizzati per la rete, e viene condensato a Reykjavik in tre collezioni: My First 40 (2006), 365 Day Project (2007) and Online Diary (2008-2015). Si tratta di tre veri e propri film che raccolgono momenti personali della vita quotidiana del film-maker, incontri con artisti e grandi personalità, riflessioni rapsodiche donate alla camera.
 
Sulle grandi finestre della galleria, come in una cattedrale, appare in trasparenza una composizione floreale. Sono 45 still catturati da film che l’artista ha girato in oltre 60 anni di carriera ritraendo la spontanea germinazione della flora nel cuore di New York: il mistero della vita, il miracolo del cinema.
Le immagini tornano alla trasparenza della pellicola per essere applicate alle vetrate e filtrare la luce dell’ambiente. I muri della galleria, insieme a questi riflessi, vengono gentilmente invasi da una serie di disegni e appunti: sono gioiose annotazioni che, come fiori, dalle mani di Mekas a Brooklyn vengono offerti al pubblico di Reykjavik.

 

Commenti

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: